Analisi fabbisogni formativi

La valutazione dei fabbisogni formativi non è un compito solo tecnico, ma un processo anche culturale che ha a che fare con il cambiamento” (Giuseppe Bellandi)

In altre parole, per migliorare le performance aziendali, è importante capire quali sono le aree in cui è necessario un miglioramento. Per questo, l’analisi dei fabbisogni formativi dovrà prendere in considerazione:

  • Obiettivi aziendali
  • Competenze esistenti
  • Metodi formativi esistenti
  • Costi

L’analisi dei fabbisogni formativi diviene quindi il punto di partenza per mettere a punto un qualsiasi intervento formativo, considerando i fabbisogni aziendali, ma anche quelli di ogni singolo individuo per ogni team, area o dipartimento.

Nella valutazione terremo sempre presente la relazione tra la situazione attuale e il contesto futuro, strutturando l’analisi lungo 3 direttrici:

  • Sapere: conoscenze
  • Saper fare: capacità, abilità ed esperienze
  • Saper essere: comportamenti, atteggiamenti e stile personale